Ad Personam Azienda dei servizi alla persona del comune di Parma

CHI SIAMO

» Storia » Presentazione » Scopi Istituzionali » I nostri valori » Informazioni sulle strutture

Presentazione

L’Azienda Pubblica di Servizi alla Persona denominata “Ad Personam – Azienda dei Servizi alla Persona del Comune di Parma”, di seguito indicata come A.S.P., è stata costituita con deliberazione della Giunta Regionale dell’Emilia Romagna n. 610 del 2/05/2007 a seguito di fusione e trasformazione delle I.P.A.B. “Istituti Riuniti di Assistenza per Inabili ed Anziani” (I.R.A.I.A.) e “Fondazione Maria Pini”, con sede in Parma.
Gli I.R.A.I.A. erano sorti dalla fusione, avvenuta con decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 31 del 10/01/1975, della “Congregazione di San Filippo Neri“ avente lo scopo di fornire assistenza sanitaria e generica a poveri infermi e di erogare i redditi di assi amministrati per il ricovero di anziani e inabili nell’Istituto Mario Romanini, con l’”Istituto Mario Romanini – Casa di Assistenza per Inabili ed Anziani in Parma” avente lo scopo di fornire assistenza in ricovero ad anziani e inabili.
Lo scopo degli I.R.A.I.A. era quello di contribuire alla tutela e valorizzazione delle persone anziane ed in particolare di quelle in stato di non autosufficienza fisica e/o psichica nonché persone adulte in condizioni di difficoltà o le cui condizioni fossero assimilabili per problematiche psico-fisiche a quelle degli anziani, residenti nel Comune di Parma.
La Fondazione Maria Pini traeva origini dal testamento olografo della sig.na Maria Pini con la quale la stessa devolveva a favore della Fondazione un immobile urbano ed un podere, con l’onere testamentario di assistere a vita la sig.na Patrizia Ferri, nipote della stessa fondatrice.
Tale Istituzione aveva per scopo l’assistenza e la riabilitazione di persone affette da disabilità psichica, residenti nella Provincia di Parma.

L’A.S.P. è un’azienda di diritto pubblico (ente pubblico non economico) dotata di personalità giuridica, di autonomia statutaria, gestionale, patrimoniale, contabile e finanziaria e non ha fini di lucro. Essa si qualifica come Azienda multiservizi nell’ambito dei servizi rivolti alla popolazione anziana, con particolare riferimento agli anziani non autosufficienti e agli adulti con patologie assimilabili a quelle geriatriche, a disabili portatori di disturbi psicofisici, ad adulti in condizioni di fragilità sociale, secondo le esigenze indicate nella pianificazione locale definita dai Piani di Zona.
Gli Organi dell’ Azienda sono:
  - l’Assemblea dei Soci;
  - il Consiglio d’Amministrazione;
  - l’Organo di revisione contabile.

All’atto della costituzione di questa Azienda, l’Assemblea dei Soci era formata da:
  Comune di Parma con n. 96 quote di rappresentanza;
  Provincia di Parma con n. 1 quota di rappresentanza;
  Curia Vescovile (Ordinario Diocesano) con n. 1 quota di rappresentanza;
  Fondazione Cassa di Risparmio di Parma e Monte di Credito su Pegno di Busseto con n. 1 quota di rappresentanza;
  Associazione ANFFAS - Sezione di PR - onlus con n. 1 quota di rappresentanza.

Successivamente, a seguito del recesso dalla qualità di Socio della Fondazione Cassa di Risparmio di Parma e Monte di Credito su Pegno di Busseto e della Provincia di Parma, l’Assemblea ha provveduto a modificare lo Statuto e a rideterminare le quote di rappresentanza nel modo seguente:
  Comune di Parma con n. 98 quote di rappresentanza;
  Curia Vescovile (Ordinario Diocesano) con n. 1 quota di rappresentanza;
  Associazione ANFFAS - Sezione di PR – onlus con n. 1 quota di rappresentanza.

L'Assemblea dei Soci è l’organo di indirizzo e di vigilanza sull’attività dell’Azienda; è presieduta dal Sindaco del Comune di Parma o suo delegato. Essa nomina i componenti del Consiglio di Amministrazione, formato da tre membri scelti tra persone in possesso di specifica e qualificata competenza tecnica e amministrativa.
Il Consiglio di Amministrazione è l’organo che dà attuazione agli indirizzi generali definiti dall’Assemblea dei Soci, individuando le strategie e gli obiettivi della gestione.
Il Presidente del Consiglio di Amministrazione ha la rappresentanza legale dell’Azienda. L’Organo di revisione contabile (Revisore Unico) esercita il controllo sulla regolarità contabile, vigila sulla correttezza della gestione economico finanziaria dell’A.S.P. e svolge ogni altra funzione prevista dagli articoli 2403, 2409 bis e 2409 ter del Codice Civile.
Chi siamo
Statuto e regolamento
Organigramma
I nostri servizi
Carta dei servizi
Patrimonio artistico